Shabbyfreak    
DIY     decor     La mia vita      Matrimoni

giovedì 15 novembre 2012

Per te...


Primo: non mi dire che non te lo aspettavi
Secondo: le persone speciali meritano sempre attenzioni speciali
Terzo: lo so che nel tuo piccolo, ma proprio nel tuo piccolo piccolo sei timido (uahuahua!) 
Il mio  scopo però  non è certo quello di metterti in imbarazzo, quanto, piuttosto quello di dedicarti queste mie parole, che non sono  molto, ma  che esprimono esattamente ciò che penso e sento per te... Quindi, in questo giorno così importante, che è poi il tuo compleanno, ne approfitto per dirti GRAZIE! Grazie per tutto quello che hai fatto e fai ogni giorno per me, grazie per il sorriso che mi regali ogni mattina appena apro gli occhi, grazie per avermi aiutato a "scegliere" di essere una persona diversa da quella che ero dieci anni fa, quando ancora non ti conoscevo, grazie per avermi fatto capire che nella vita le cose vere ed importanti esistono solo quando si hanno occhi per guardare. Grazie perché con te ho imparato che "volere è potere" e che la ricchezza vera non è quella che ti permette di comprarti una "Chanel 2.55" (Anche se quella porca miseria, è proprio bella!), ma quella che ti fa apprezzare le piccole cose che ti circondano...Grazie perché ogni momento insieme a te è una festa in cui il regalo più bello è la tua intelligenza, la tua contagiosa simpatia, quella semplicità che ti fa  essere al di sopra delle mode del momento come canta  Jovanotti, una volta tu mi hai detto che quella frase mi rappresenta, ma io credo  si addica molto di più a te che sei sempre stato "vintage" dentro, fin da quando bambino rimanevi imbambolato di fronte alle monete antiche di nonno Pippi, e già si animava  in te il fuoco sacro del collezionista. Grazie per quella canzone che hai scritto per me,  e che mi ha fatto capitolare, ma soprattutto per aver varcato la soglia di quel negozio, senza la tua perseveranza ed il tuo coraggio, non avrei mai saputo quanto grande  fosse il cuore che si  nascondeva sotto quella giacca! Grazie per non avermi mai abbandonata neanche nei miei momenti bui e di aver  permesso a Picasso di incontrare Borges nella nostra straripante libreria...Grazie per tutto quello che sei...
 UN DIAMANTE IN MEZZO AL CUORE...Il mio!

TANTI AUGURI MARITO AMOR MIO!




venerdì 9 novembre 2012

"Qui siamo tutti matti".


C'era una volta un re, seduto su un sofà, che disse alla sua serva  :"Raccontami una storia!" e lei incominciò...
 E' passato tanto tempo dall'ultima volta in cui ho  scritto nel mio blog che quasi dimenticavo la magia dell'abbandono che ti avvolge quando intraprendi una scrittura fatta di puro piacere, senza regole, senza argomenti precostituiti,  spaziature o dimensioni di caratteri obbligati! E' un pò come entrare in una dimensione  fatata quando con il click del mouse entro nel mio mondo freak e incontro persone che nella vita di tutti i giorni non vedo ma sò che ci sono, proprio come nelle fiabe, a dimostrazione del fatto che non sempre la fantasia si scontra con la realtà e che, anche questa nonostante la sua immanenza, ci regala luoghi davvero incantati, ed i giardini di Ninfa sono tra questi! Qualche domenica fa insieme alla mia bella e  numerosa famigliola, mi sono letteralmente tuffata  nello scenario e nei profumi di questi giardini,


  e li  ritengo ancora la cosa più bella che abbia mai visto (dopo la Cappella Sistina!). Avevo avuto già la fortuna di visitare questo "polmone verde" vicinissimo tra l'altro alla mia città, e questa seconda volta è stata più sorprendente della prima, in cui mi erano sfuggiti alcuni  bellissimi particolari come i muri in pietra ossidati per esempio... o un grande melograno da cui pendono frutti succosi...




...Il sentiero della lavanda non era nel suo periodo di fioritura purtroppo... ma passandovi accanto si può ancora cogliere tutta la sua inebriante fragranza...


Con i suoi otto ettari di terreno, i giardini di Ninfa accolgono circa 1300 specie di piante... Uno tra i miei esemplari preferiti è quest'albero giapponese che mi ricorda le atmosfere dark di Tim Burton, che adoro!


...E se sarete fortunati può anche capitarvi di imbattervi in una piccola Alice alla disperata ricerca del suo amico Bianconiglio..e guardandola forse, vi sembrerà, come è capitato a me, di essere stati catapultati in una realtà parallela, dove tutto è possibile...persino pensare a quant'è bello essere matti!