Shabbyfreak    
DIY     decor     La mia vita      Matrimoni

venerdì 24 febbraio 2012

Il bello dello shabby chic


Buongiorno a tutti! Questa mattina vorrei parlarvi dello shabby chic, stile che io adoro e con il quale mi diverto spesso a cambiare il look a mobili ed oggetti di ogni genere. Bene, molti di voi lo conosceranno già da tempo, aiutati anche dai molti blog che trattano l'argomento in modo costante ed esaustivo, ma non tutti forse sanno che l'esigenza di decorare il mobile, in generale, ha radici molto antiche. In passato le decorazioni solitamente venivano realizzate tramite il sistema della laccatura, con lacche ottenute da colle naturali, gesso e pigmenti, un tipo di lacca  usato era per esempio, la "lacca povera" veneziana, che si otteneva  mescolando la "sandracca", una resina, con la trementina di venezia. Tecnica questa che richiedeva alte competenze professionali, sia per quanto riguardava le modalità di esecuzione, sia per la conoscenza dei materiali usati. La bravura di Rachel Ashwell, inventrice dello shabby chic, che possiamo tradurre come " trasandato elegante", risiede invece  nella capacità di aver inventato un tipo di decorazione, lanciando dunque un vero e proprio stile,  assolutamente accessibile a chiunque possegga un minimo di manualità e voglia di creare!



 Lo shabby chic non richiede infatti competenze professionali,   perché non esistono regole precise, ognuno può decorare il suo mobile a piacere, utilizzando il bianco, l'avorio o colori pastello, e i segni dell'usura possono essere più o meno   accentuati in base al gusto personale.


Con lo shabby chic parliamo dunque di "recupero", perché non andremo a lavorare su mobili molto antichi e importanti, ma una volta trasformati, questi, possono essere accostati tranquillamente anche al mobile di antiquariato, alleggerendo l'insieme come solo lo shabby appunto sa fare!  

19 commenti:

  1. Meno male che ci ha pensato Rachel Ashwell! Santa subito!
    Ciao.
    Silvia

    RispondiElimina
  2. Meno male che ci ha pensato Rachel Ashwell! Santa subito!
    Ciao.
    Silvia

    RispondiElimina
  3. Che meraviglioso mondo...è quello dello shabby!!!! Non so voi...,ma dà quasi dipendenza ...appena vedi un mobile bruttino cominci a pensarlo in stile shabby e tutto cambia!!!

    RispondiElimina
  4. che bello, mi piace molto come idea del recupero, mi piacciono gli ambienti che si creano ma.. a dire la verità non vorrei una casa proprio shabby. preferisco in country inglese, colori chiarii ma mobili nuovi non con effetto antico.
    baci

    RispondiElimina
  5. p.s. alle 11 parte un giveaway sul mio blog!

    RispondiElimina
  6. Adoro lo shabby, mi sembra alleggerisca tutto! Ma sono d'accordo con te sul fatto che un mobile con una cera storia va rispettato e non può essere trasformato in shabby, si rischierebbe di snaturarlo e rovinarlo... ecco perchè, a malincuore, la mia casa è poco shabby e molto country!)))

    RispondiElimina
  7. Ciao Emanuela,
    viaggiando qua e la per bloglandia sono approdata al tuo blog. che posticino carino ed accogliente. davvero complimenti. sono anch'io un'anima shabby ed adoro tutto ciò che ha su di se la patina del tempo e di una vita vissuta. Tornerò presto a trovarti.
    rita

    RispondiElimina
  8. ciao sono una tua nuova lettrice, molto carino il tuo blog e ricco di spunti!!
    ciao ciao
    elly

    RispondiElimina
  9. complimenti ! tanti bei argomenti interessanti e tanti spunti, però io avrei bisogno di te perchè nn son bravissima col reastauro e avrei diverse cosine da rimettere in ordine!!
    un saluto e...ti seguo

    RispondiElimina
  10. Ciao Manu, anche io come te sono un'amante Shabby e del Country inglese diciamo che però il secondo prevale un pò di più, ma nella mia casa ci sono quei pezzi shabby che nessuno deve osare toccare e che un giorno o l'atro mi piacerebbe farti vedere, ogni volta che li guardo ne respiro una storia diversa un bacione Veronica....

    RispondiElimina
  11. ...e ora questo sito bellissimo è sul mio blogroll!
    Complimenti alle tue mani d'oro!

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  13. ...lo sai che tra qualche tempo non ti lascerò tranquilla un secondo no? preparati perchè sarai la mia preziosa consigliera!!

    RispondiElimina
  14. Abbiamo lo stesso nome e anche un po' di gusti in comune! :)
    Ti seguo! ciao

    RispondiElimina
  15. Adoro questo stile,
    peccato che viva con un compagno tutto design! Uff.

    Mi è piaciuta, anche questa lezione!
    Baci
    Monica

    RispondiElimina
  16. Carissima ho viluto accettare il tuo invito e nsono qui per curiosare,spero tu non te ne abbia a male ma sono rimasto deluso di questa tecnichiamata shiabby o almeno mi hanno deluso quei pezzi che hai messo in mostra , perchè quei pezzi messi li non anno nesun trattamento sono stasti lavati e messi li e questo e un pò come se fosse un quadro astratto , che lo capiscono gli intelletuali più che shabby mi sembra trasandih e opportunih inventiva di un architetto paqraculo,posso ammettere lo sciupè dove tu devi saper cogliere il punto dove il mobile deve essere sciupato e nella dovuta quantita e forza ,ma come si dice oigniuno a i suoi gusti cdiao

    RispondiElimina
  17. Bellissimo lo shabby, ho trasformato la mia piccola casa in questo stile tutta da sola. A parte la gratificazione personale per il lavoro, dà tanta luce e un senso di grazia vedere i colori chiari e pastellati che danzano ovunque....ciao ciao, blog veramente molto interessante il tuo!

    RispondiElimina
  18. Mi sono sempre piaciuti quei mobili un pò "sciupati", "usurati" e "consumati"... da poco ho scoperto, per caso, che appartengono allo stile shabby... potevo non provarci anche io?
    Assolutamente no, e devo dire che la soddisfazione è stata tanta... adesso vedo shabby dappertutto :-)

    Un saluto
    Serena
    leideedipapilio.blogspot.com

    RispondiElimina
  19. Ciao Emanuela, grazie per essermi venuta a trovare....anche perchè così ho potuto conoscere il tuo blog...meraviglioso questo post, io adoro lo stile Shabby ne vado letteralmente pazza!!!....Ti seguirò volentieri...a presto Sara ^_^

    RispondiElimina