Shabbyfreak    
DIY     decor     La mia vita      Matrimoni

giovedì 14 aprile 2011

Un muro pieno di ricordi


 Il mio amore spassionato per la carta da parati, è legato più che ad una scelta d'arredo, ai miei ricordi d'infanzia, quando la domenica, insieme ai miei cugini giocavamo nella sala da pranzo della mia casa ,
 mentre i grandi "biscazzavano" in un altra stanza. Ricordo ancora quella carta da parati azzurrognola con delle piccole righine verde chiaro che decoravano le pareti, e quanto noi, piccoli"caterpillar"d'appartamento, ci divertivamo tra un gioco e l'altro a staccarne piccoli pezzi dal muro, innescando l'ira furibonda di mia madre, che nonostante l'aria minacciosa, non riusciva,in virtù della nostre grandi facce da schiaffi, a  punirci! Quei pezzi di carta, come quei momenti, me li porto sempre dentro, come un piccolo bagaglio che ogni tanto riapro, per ispirarmi ed emozionarmi....




...La carta quindi,con la semplicità della sua materia, esercita come una fotografia , un profumo, un fortissimo potere evocativo riuscendo a rompere quelle barriere spazio temporali che ci dividono dai nostri ricordi....


E' per questo che amo così tanto il vintage!  E' vero che il design è il segno dei nostri tempi , in cui c'è sempre più bisogno di oggetti e spazi funzionali , puliti, minimal, dovendo però sacrificare il fascino del vissuto di quel qualcosa che nel vortice della  modernità non si ritrova più ... 
E allora che voi siate amanti del classico,o sostenitori del moderno, ciò che conta è personalizzare, mettere  sempre un pezzetto di cuore nelle nostre scelte, in modo tale che  la nostra casa, possa parlarci e trasmettere agli altri qualcosa di noi...






13 commenti:

  1. ah Manu....Parole sante! Ci son momenti che purtroppo nella vita non tornano più, quando si è bambini e si ha fretta di diventare grandi...
    E ben venga questa carta, che ti permette di tornare un pò indietro, ai profumi che tutti noi bimbi degli anni 70-80 ricordiamo bene....
    :)

    RispondiElimina
  2. ....me lo ricordo bene quel muro......e quelle domeniche tra giochi da ragazzini e la voglia di essere grandi..... appena l'hai descritta mi sono sorpresa a focalizzare particolari che sonnecchiavano indisturbati in un angolino della mia mente.....proprio come l'effetto di un profumo familiare o di una canzone particolarmente significativa......bello!!

    RispondiElimina
  3. E come potevi dimenticarla!...Quanti ricordi...

    RispondiElimina
  4. Ciao grazie del commento, abbiamo molte cose in comune vedo!

    Sono una tua nuova fallower, con molto piacere...)


    Baci

    Marica

    RispondiElimina
  5. Ciao Marica! Grazie e benvenuta nel mio mondo "freak"!
    Un bacio

    RispondiElimina
  6. Ciao Emanuela! Grazie per esserti unita al mio blog così ho potuto conoscere anche il tuo!Vedo che la pensiamo allo stesso modo! Anch'io penso che in fondo non conti lo stile.. non si può stabilire quale sia il migliore perchè dipende da ognuno di noi e soprattutto dalla capacità di renderlo nostro e speciale!Mi piace il tuo stile freak!!
    un bacio buon we!Passa a trovarmi che mi fa felice!
    Stefy

    RispondiElimina
  7. Ciao Stefy! Grazie mille! Passo sempre a visitare il tuo blog che , Ha quel tocco vintage che me lo fa amare particolarmente! Baci

    RispondiElimina
  8. Delizioso complimenti, hai fatto proprio un bel lavoro!
    Un abbraccio
    Francy

    RispondiElimina
  9. Grazie Francesca! Benvenuta! Un bacio

    RispondiElimina
  10. Beautiful! Thank you for following me on Twitter, I am happy to find you too! Janet

    RispondiElimina
  11. Incredibile!!
    Con i tuoi commenti..con le foto (sempre azzeccate)..le giuste parole..i giusti colori..riesci a farmi amare anche la carta da parati..che tra parentesi ho sempre odiato..ma tu fai apparire tutto in maniera diversa..che forza che sei!!

    RispondiElimina
  12. @Shabbyfufu: Hi Janet! Thank you so much!Kisses
    @ Sonia: Ciao Sonietta! Così mi fai commuovere! Sono contenta ti piaccia tanto!Un bacio grande

    RispondiElimina